Distillati

/Distillati
Distillati 2019-05-28T11:28:16+02:00

Il mondo dei distillati: caratteristiche e metodo di produzione

Il distillato, conosciuto anche come acquavite, è una bevanda alcolica ottenuta tramite la distillazione, previa fermentazione alcolica, di prodotti generalmente di origine vegetale come frutta, vino, cereali, radice. Il processo di distillazione purifica il liquido e rimuove i componenti di diluizione come l’acqua in modo da aumentare la proporzione di alcool contenuta nel liquido. Per questo motivo il distillato deve essere separato da bevande come birra, vino o sidri in quanto sono entrambi ottenuti da fermentazioni vegetali ma non subiscono nessun processo di distillazione.

L’acquavite fa parte come il liquore delle bevande spiritose definite dal regolamento europeo  (CE) N. 110/2008 e può essere ottenuta sia direttamente tramite la distillazione di un liquido zuccherino fermentato sia mediante la fusione di una bevanda spiritosa con altre bevande, alcol etilico o altri distillati. A differenza del liquore i distillati non vengono ottenuti miscelando il composto alcolico con zuccheri e prodotti agricoli come erbe o spezie aromatiche, piante, frutta, fiori. L’origine dei distillati combacia con la nascita delle prime tecniche distillatorie, utilizzate già dai babilonesi ed egizi per distillare vino e sidro. Questa tecnica era un patrimonio culturale prettamente egizio che venne nel tempo trasmesso al mondo arabo che ne fece uso esclusivamente medicinale.

I migliori Alcometri per misurare il grado alcolico dei vostri distillati

Più venduti - Posizione n. 1
Efantur Alcolometro a Tre Stadi Misura Grado Alcolico Spiriti Distillati Grappa Cognac Brandy Più Preciso + Termometro e Scatola di Legno
  • Usa l'alcolometro a tre stadi per misurare i gradi alcolici è più preciso e semplice dell'alcolometro singolo. Campo di misura: 0-40 Vol%, 40-70 Vol%, 70-100 Vol%. La scala minima: 1 Vol%
  • Con un termometro 0-50°C e tabella della temperatura: La temperatura consigliata per l'alcolometro è 20°C. Se la temperatura dell'alcol non è esattamente di 20°C, misurare prima la temperatura e poi leggere i gradi alcolici contro la tabella di temperatura.
  • È adatto per misurare gli spiriti, spiriti distillati come grappa, cognac, brandy. Non adatto per i vini con zucchero o i liquori.
  • L'aiuto di ogni proprietario di bar, è necessario per ogni famiglia. L'alcolometro può misurare il contenuto alcolico degli spiriti distillati fai da te.
  • Scatola di legno: pieno di spugna, sicurezza e portatile, anche come un regalo. Alcolometro e termometro tutti sono conservati in modo sicuro nella scatola.
Più venduti - Posizione n. 2
Witasm Alcolometro Idrometro Alcol in Vetro per Misurare Le Percentuali della Gradazione Alcolica di Spiriti Grappa Cognac Brandy, 0-100% Vol
  • Questo Alcolometro per misurare la gamma di 0-100 Vol% della gradazione alcolica in condizioni di temperatura normale (circa 20 centigradi)
  • Questo idrometro adatto per i test senza zucchero o poco zucchero della miscela di acqua pura e alcool, come bevande alcoliche distillate e distillati ecc. Non adatto per liquido contenente zucchero, come liquore e vino.
  • Beni essenziali dell'armadietto del vino di tutta famiglia, per diluire il vino fatto in casa al gusto adatto e test la proporzione dei distillati nell'alcol
  • Dimensione: 20 x 1 x 1cm, Peso: circa 10g
  • Guaina protettiva in plastica viene fornito che è molto adatto per lo stoccaggio l'idrometro alcol
Più venduti - Posizione n. 3
Tefeler Kit di 3 Idrometri per Alcol - Alcoolimetro per Misurazione Grado Alcolico 0-100% Comprensivo di Termometro + CILINDRO GRADUATO - Per Grappa, Distillati,Whisky, Brandy, Wodka, Spirito
  • alcool gamma misurata: 0-40% Vol Vol% 40-70, 70-100 Vol%, la scala minima: 1 Vol% .La concentrazione di alcol rilevata è più precisa quando la temperatura misurata è 20 ° C, quindi vi forniamo un termometro 0-50 ° C.
  • Funzione: Adatto per misurare la miscela di acqua e alcool puro senza zucchero o con micro zucchero contenente, come alcool o alcool distillato. NON per vino, liquore o vini dolci. Adatto per case e bar,puoi facilmente diluire il gin alla concentrazione che bevi con il contatore di alcol.
  • Operativo e Storage Box: con il legno di alta qualità e design fanno di alcolometri di collisione vengono memorizzati in modo sicuro, il che facilita il trasporto e lo stoccaggio; Grazie alla tabella di conversione temporanea Controllando il livello di alcol e la concentrazione, è possibile misurare con precisione il livello di alcol a diverse temperature di alcol.
  • Termometro: il campo di misura va da 0 a 50 ° C. Il termometro può misurare con precisione la temperatura più bassa o la temperatura del liquido.
  • cilindro 100ml misurazione: Il cilindro graduato in polipropilene di alta qualità, con livello di base chiaro e stabile, possono aiutare a misurare facilmente liquidi
OffertaPiù venduti - Posizione n. 4
Alcolometro con Termometro, HTBAKOI Alcolimetro Misuratore per Alcol 5pz 0-100 Vol%+Panno per Pulire Densimetro Etilometro Fatto di Materiale Ecologico Idrometro per Grappa Liquori Alcool Birra
  • [PRECISO E SICURO]: Per misurare la gradazione d'alcool 0 - 100 vol%, la scala minima è di 1 grado. Gli alcolimetri sono fatti di vetro ad alta trasparenza, che rende la lettura veloce ed accurata.
  • [MATERIALE ECOLOGICO]: La sabbia ecologica è ecologica ed uniforme, e ti permette di ottenere misurazioni precise e sicure dei tuoi drink fatti in casa, in ogni momento. Non contengono mercurio, piombo o altri componenti insicuri.
  • [APPLICAZIONE VARIA]: Questo misuratore di alcol è appositamente progettato per misurare l'alcol, come birra, whiskey, brandy, tequila, vodka, rum puro e bevande di alcool distillato liquori fatti in casa. La concentrazione di alcool e misurata più accuratamente alla temperatura standard (20 ° C).
  • [SCATOLA IN LEGNO]: Sono protetti da una scatola di legno di alta qualità con schiuma in modo che tu possa portarla ovunque con facilità. Gli alcolimetri sono ben protetti dalla scatola quindi non si romperanno facilmente.
  • [CONTENUTI DEL PACCO]: 1*Panno per pulire,1*Alcoolimetro 0-40 vol% (altezza 20cm), 1*Alcoolimetro 40-70 vol% (altezza 19.5cm), 1*Alcoolimetro 70-100 vol% (altezza 20.5cm) e 1*Termometro 0-50 ° C (altezza 14.5cm)
OffertaPiù venduti - Posizione n. 5
LAOYE Set Misuratore di Alcol 3 Stadi Alcolometro Misuratore Gradazione Alcolica Idrometro per la Misurazione del Contenuto Alcolico Adatto Il Livello di Alcol 0-100% Adatto a Whisky Vodka Brandy
  • Campo di misura:Misurare il contenuto alcolico utilizzando un misuratore di alcol a tre stadi è più preciso e più semplice di un singolo misuratore alcolico. La misurazione a temperatura ambiente (20 gradi) è più accurata,il range di misurazione dell'alcolometro: 0-40 Vol%, 40-70 Vol%, 70-100 Vol%. Dimensione minima: 1 Vol%. Il campo di misura del termometro è 0 ~ 50 ° C.
  • Cilindro di misurazione: 100 ml. Il cilindro in polipropilene di alta qualità ha una scala chiara e una base stabile per una facile misurazione. Non è necessario acquistare uno strumento di misurazione separatamente.
  • Scatola di legno: alcol tester ha la scatola di legno di alta qualità, spugna schiuma collocato all'interno scatola di legno, assicurarsi che l'alcolometro non si imbatterà danneggiato durante il trasporto. Sicuro e portatile, può anche essere presentato come un regalo. Adatto a professionisti e amanti dell'alcool.
  • Ambito di applicazione:Questo misuratore di alcol non si addice a birra, liquore e vino bianco zuccherato.In caso di problemi con il prodotto durante l'uso, si prega di contattarci.
  • Misuratore dell'alcol: C'è un disposizione di sabbia di ferro uniforme nella parte inferiore del misuratore per garantire risultati di misurazione accurati. L'alcolometro è privo di mercurio e senza piombo, sicuro ed ecologico. Il misuratore di alcol ha una scala chiara per una facile lettura ed è facile da usare.Quando si utilizza il termometro 0-50 ° C e l'elenco di temperatura,la temperatura consigliata per il misuratore di alcol è 20 ° C. Se la temperatura dell'alcol non è di 20 ° C, misurar

Il processo produttivo del distillato

Il processo produttivo del distillato segue una serie di fasi ben definite iniziando con la preparazione del mosto. Il mosto è quel liquido molto denso ottenuto mediante disgregazione meccanica del prodotto agricolo come uva, cereali, canna da zucchero, frutti, miele.  La disgregazione può avvenire di solito mediante spremitura, lacerazione, macinatura o pigiatura. Una volta ottenuto il mosto questo viene sottoposto ad un processo di fermentazione attraverso cui, aggiungendo degli appositi lieviti, in pochi giorni (di solito dai 3 ai 5 giorni) gli zuccheri, tramite l’omonimo processo di fermentazione alcolica, si trasformano in alcol etilico e anidride carbonica. Il liquido fermentato così ottenuto passa poi alla fase di distillazione,  una procedura fisica che sfruttando i diversi punti di ebollizione delle sostanze separa le varie componenti volatili. In questo modo è possibile selezionare quali sostanze mantenere o scartare nel composto fermentato, soprattutto ai fini di aumentare la componente alcolica.

La distillazione viene eseguita mediante l’uso di alambicchi che a seconda del tipo di distillatura, continua o discontinua, possono essere di due tipi:

  • Alambicco discontinuo: viene utilizzato nella produzione dei distillati di maggior pregio come brandy, cognac e whisky in cui la distillazione prevede che il carico, chiamato cotta, venga scaricato solo all’esaurimento, dopodiché viene caricato nuovo fermentato.
  • Alambicco continuo: nella distillatura continua il fermentato viene costantemente aggiunto alla colonna di distillazione mentre il distillato viene estratto continuamente. Questo metodo viene utilizzato nella produzione di grappe, vodka, gin, rum, tequila e whisky di cereali.

Terminata la distillazione il composto viene fatto riposare per poi passare alla fase di riduzione e stabilizzazione.Per riduzione si intende il procedimento attraverso cui viene ridotto il grado alcolico del composto mediante la miscelazione con acqua distillata. Nella stabilizzazione invece il distillato viene refrigerato a -10 °C e successivamente filtrato in modo da rimuovere le sostanze e i residui di distillazione che causano torbidità.

Alcuni distillati, soprattutto quelli di pregio, subiscono una fase di invecchiamento in botti di legno per arricchire gli aromi che può durare anche più decenni. Il tipo di legno utilizzato nelle botti, la loro tostatura e i locali in cui vi risiedono sono tra i fattori determinanti per la fase di invecchiamento.

Tipologie principali di distillati

Esistono molti tipi di distillati caratterizzati soprattutto dalla materia prima utilizzata nella distillazione. Elenchiamo ora i principali tipi di distillati:

  • Rum: distillato ottenuto dalla fermentazione alcolica e distillazione di melassa (rum industriale) o succo (rum agricolo) proveniente dalla fabbricazione dello zucchero di canna. Il titolo alcolometrico minimo del rum è di 37,5 % vol. Tra i miglior Rum al mondo troviamo quelli di origine sudamericana come il Zacapa (succo, Guatemale), Demerara (melassa, Guyana), Bellevue (Guadalupa), Jamaica Supreme Lord (succo, Giamaica), Ron Caney e Havana Club (Cuba). Comunemente servito alla temperatura di 14-16 C°.
  • Brandy: Il brandy è l’acquavite ricavato dalla distillazione del vino, invecchiato in botte: Comunemente servito alla temperatura ambiente.
  • Cognac: Denominazione di origine dell’acquavite di vino ricavato dalla distillazione del vino bianco (ugni blanc). E’ prodotto esclusivamente in Francia nei dipartimenti di Charente e Charente Marittima, Dordogna e Deux Sevres ed è tutelato dall’ Appellation d’origine contrôlée francese. Comunemente servito alla temperatura ambiente.
  • Pisco: Denominazione di origine controllata dell’acquavite di vino prodotto in Perù e Cile. Non fa parte dei distillati brandy in quanto non subisce invecchiamenti in botte. Comunemente servito alla temperatura ambiente.
  • Grappa: Acquavite di vinacce (bucce e vinaccioli dell’uva) esclusivamente prodotto in Italia. Comunemente servita alla temperatura di 10-12 C°. Tra le grappe trentine più note possiamo citare quella dei Fratelli Pisoni (pisoni.it), quella della distilleria Marzadro, della Distilleria G. Bertagnolli e tante altre.
  • Acquavite d’uva: Ricavato dalla distillazione del mosto di uva. Comunemente servito alla temperatura di 6-8 C°.
  • Whisky: Distillato ottenuto dalla distillazione di cereali fermentati ed invecchiato in botte. Lo Scotch è uno Whisky in cui i cereali fermentati hanno un origine scozzese mentre il Bourbon è uno Whisky che può essere distillato solo negli Stati Uniti e prende il nome da una contea del Kentucky. Comunemente servito alla temperatura di 16-18 C°.
  • Gin: Distillato ottenuto dalla fermentazione di frumento ed orzo macerato con botanicals, erbe e spezie aromatizzante (ginepro, zenzero, cardamomo, liquirizie ed altre) a seguito della distillazione. Comunemente servito alla temperatura di 0-4 C°.
  • Vodka: Distillato ottenuto dalla fermentazione e distillazione di diversi cereali o fecola e polpa di patate. Comunemente servita alla temperatura di 0-4 C°.
  • Calvados: Denominazione di origine controllata dell’acquavite di sidro di mela, mela o pera. Viene prodotto nell’omonimo dipartimento francese della bassa Normandia. Comunemente servito alla temperatura di 16-18 C°.